Avventura radioamatoriale in Toscana: in viaggio con il VHF

Finalmente siamo a settembre. Il sognato viaggio di oltre 2000 km dalla Germania all'Italia è diventato realtà. Purtroppo, l'itinerario lascia poco o nessun tempo per le operazioni radio sul posto. Al contrario, avrò molto tempo libero come copilota, che potrò utilizzare per alcuni QSO.

Scelta dell'antenna per l'avventura radio in mobile

Poiché la piccola Toyota Yaris non ha una base d'antenna fissata in modo permanente al telaio, l'installazione di un'antenna HF mobile era fuori questione. Avrei dovuto optare per una base magnetica, che mi avrebbe limitato a piccole antenne VHF/UHF.

La base che avevo era una DIAMOND K-701M. Si tratta di un prodotto eccellente perché, oltre al magnete, ha anche una ventosa che garantisce un'ottima adesione. Per l'antenna userò la Diamond NH770, un'antenna mobile bi-band piccola e molto robusta. Avevo previsto di portare con me anche l'HYGAIN, lunga quasi 170 cm, da utilizzare quando l'auto è parcheggiata. Ma lo sguardo "dolce" della mia cara YL mi ha subito fermato.

Decisione: FT-818 o FT3D per il viaggio?

Ero un po' indeciso se portare con me il piccolo ricetrasmettitore YAESU FM, che ha notevoli limitazioni rispetto all'FT-818 ma offre il vantaggio dell'APRS nativo, oppure l'FT-818, che offre molti extra ma è più complicato da usare ed è ''più grande''. Alla fine ho optato per entrambi. L'FT-818 è stato l'apparecchio di riserva con il quale ho utilizzato il modo USB sui 2m per monitorare il contest VHF. Abbastanza stranamente, ho ricevuto segnali "BIGGUN" con livelli che non avevo mai visto in vita mia. Mi dispiace molto per il piccolo front-end QRP.

Yaesu FT3D
Configurazione APRS e attivazioni SOTA nei primi chilometri

Nei primi chilometri ho usato il tempo a disposizione per configurare l'APRS dell'FT3D. I segnali sono stati ricevuti da I-GATES e DIGIPEATERS in tutta la Germania e la Svizzera. Purtroppo la copertura in Italia era molto scarsa e come ho visto su www.aprs.fi molti colleghi sono passati a LORA. Dovrò utilizzare il PICOLORAAPRS la prossima volta?

Mentre passavo per la Svizzera, ho sentito tre o quattro attivazioni SOTA. Ho provato a rispondere, ma i 5 watt e le ripide montagne che bloccavano il segnale hanno reso impossibile il contatto.

Divertimento radio in Toscana: VHF DX e QSO divertenti

Una volta in Toscana, le piccole colline che si fondono in una valle infinita sono ideali per le VHF DX. Mi sono divertito molto con gli OM locali e non. La ricezione sulle colline, soprattutto quelle più alte, è stata spettacolare.

Conclusione: alla fine, la situazione non ha importanza: i radioamatori trovano sempre un modo e un posto per godere del proprio hobby.

73 da LU8MIL

Condividi questo post con gli amici!