SHF Preamplificatori ad albero 6m - 13cm

Disponibile da: 219,00 €
incl. IVA, più spese di spedizione 184,03 €
Scegliere un'opzione

Prodotto configurabile

Solo %1 rimasto/i
SKU
pm_shf_preamp_mvv

Caratteristiche principali

  • Alloggiamento resistente alle intemperie
  • VOX HF incorporato

Volume di consegna

  • Preamplificatori a colonna MVV VOX
  • Staffa di montaggio
  • Materiale di montaggio
  • Istruzioni per l'uso DE, EN (compresi schema elettrico e istruzioni di montaggio)

Gli amplificatori sono semplicemente collegati al cavo coassiale. L'alimentazione viene fornita o tramite alimentazione remota attraverso il cavo coassiale o tramite una linea separata. La maggior parte dei ricetrasmettitori moderni dispone di un'alimentazione remota incorporata per i preamplificatori a palo, quindi in questi casi non è necessario un crossover di alimentazione remota. Altrimenti, sono disponibili vari crossover di alimentazione remota con e senza sequenziatore.


In alternativa, gli amplificatori possono essere alimentati con la tensione di esercizio tramite una linea separata. In questo caso, è necessario fare attenzione a strozzare bene la linea di alimentazione per evitare interferenze e alte tensioni di induzione.


Gli amplificatori sono dotati di un HF-VOX integrato, che garantisce un funzionamento sicuro a livelli di potenza normali. Per potenze di trasmissione più elevate, è necessario il controllo diretto del PTT. Questo può essere effettuato direttamente dalla radio o tramite il controllo di sequenza. Una bassa figura di rumore è particolarmente importante con un buon IP del 3° ordine, che è il requisito per un'elevata potenza del segnale di grandi dimensioni. Nella maggior parte dei preamplificatori il guadagno è regolabile. In questo modo si garantisce che il ricevitore non venga sovraccaricato e che le perdite del cavo vengano efficacemente superate.


Per la commutazione trasmissione-ricezione, i modelli più grandi utilizzano veri e propri relè coassiali, mentre la serie 'Mini' del produttore SHF-Elektronik utilizza relè a stampa. La maggior parte degli amplificatori (eccetto il Mini 2) è costruita in un alloggiamento a doppio guscio, resistente alle intemperie: all'interno un alloggiamento in banda stagnata a tenuta RF, all'esterno un alloggiamento in plastica resistente ai raggi UV, senza saldature, con morsetto per il montaggio su palo. È incluso un morsetto per il montaggio su palo.


Il preamplificatore deve essere montato il più vicino possibile all'antenna per mantenere il cavo più corto (e quindi l'attenuazione più bassa). Il cavo di collegamento tra il preamplificatore e l'antenna deve essere della massima qualità possibile.


I modelli MVV xx/2 dispongono di due connessioni per l'antenna, che possono essere commutate tramite un segnale aggiuntivo. Ad esempio, il preamplificatore può essere commutato tra un'antenna orizzontale Yagi e un'antenna verticale omnidirezionale. Per la commutazione, è necessario fornire un segnale di commutazione (0V / 13,5V) tramite una linea di controllo separata; il connettore necessario è incluso. La tensione di alimentazione può essere alimentata anche tramite la stessa presa, in alternativa l'alimentazione avviene tramite il cavo coassiale. 

Senza alimentazione, tutti i preamplificatori del produttore SHF Elektronik (modelli MVV-xx) passano al 'pass-through'. In questo modo si evitano danni all'amplificatore anche in caso di interruzione dell'alimentazione.


Anche se l'attenuazione dei cavi sulle bande dei 4m e 6m non è così elevata come sui 2m, le antenne sono più grandi e quindi il guadagno è minore: questo può essere ben compensato con un preamplificatore. L'attività sui 4m e 6m dipende fortemente dalla ionosfera - con Sporadic-E difficilmente si trova una frequenza libera sui 6m, in condizioni normali è molto più tranquilla. Il preamplificatore dovrebbe avere una buona potenza di segnale per i segnali talvolta forti.


I 2m/144MHz sono certamente le bande VHF/UHF più utilizzate, sia che si tratti di Tropo-DX, EME, Meteor-Scatter o FM. E nelle numerose date dei contest la banda è davvero piena. Qui un preamplificatore d'albero è utile in ogni caso. A causa dei segnali di gara a volte molto densi sui 2m, una buona potenza di segnale è essenziale.

Sui 70cm/432MHz il funzionamento è minore, ma a causa della maggiore attenuazione dei cavi un preamplificatore è ancora più importante. Un guadagno regolabile diventa meno importante su questa banda perché non ci sono così tanti segnali molto forti, d'altra parte l'attenuazione del cavo è molto più alta.

Dati tecnici
Nome prodotto SHF Preamplificatori ad albero 6m - 13cm
Tensione di funzionamento [V] 13.8 V
Connector A Presa N
Connector B Presa N
Marca SHF Elektronik
Diametro massimo dell'albero [mm] 56

Categorie correlate